Project Management

Piano B è a supporto degli Enti pubblici e dei soggetti privati verso la ricerca di soluzioni ad hoc che aumentano sia il valore economico ed organizzativo sia il livello di innovazione e di know-how del soggetto, diffondendo la cultura di progetto e facilitando il cambiamento. 


Le principali fasi del ciclo di vita del progetto sono accuratamente implementate e monitorate: l’iniziale definizione degli obiettivi – incluse le analisi preliminari e gli studi di fattibilità - la fase di programmazione, l’analisi dei rischi e dei prezzi, la fase esecutiva e di controllo.


L’insieme di queste attività viene realizzato nel rispetto dei tempi e dei budget preventivati, garantendo al cliente un efficiente servizio di Project Management.

Bandi Attivi

Creazione, Crescita e sviluppo d'impresa

Resto al Sud 

E' l’incentivo che sostiene la nascita di nuove attività imprenditoriali avviate da Under46 nelle regioni del Mezzogiorno.

La dotazione finanziaria complessiva è di 1.250 milioni di euro.

 Smart & Start

Finanzia la nascita e la crescita delle startup innovative che:
-hanno un forte contenuto tecnologico
-operano nell’economia digitale
-valorizzano i risultati della ricerca (spin-off da ricerca).
Sono finanziabili progetti con spese tra 100.000 euro e 1,5 milioni di euro.

Nuove imprese a tasso zero

E' l’incentivo per i giovani e le donne che vogliono diventare imprenditori. Le agevolazioni sono valide in tutta Italia e prevedono il finanziamento a tasso zero di progetti d’impresa con spese fino a 1,5 milioni di euro.

Cultura crea

Sostiene la nascita e la crescita di iniziative imprenditoriali e no profit nel settore dell'industria culturale-turistica che puntano a valorizzare le risorse culturali del territorio nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. Sono finanziabili programmi di investimento fino a 400.000 euro.

Microcredito per l'Occupazione e l'Inclusione Regione Calabria 

L’Avviso Pubblico relativo al Fondo Regionale FROIS – Fondo Regionale Occupazione, Inclusione e Sviluppo – che sarà gestito dalla società in house Fincalabra con l’intervento del Microcredito per l’Occupazione e l’Inclusione (MOI), ha la finalità di sostenere gli investimenti per la creazione di nuove imprese o il rafforzamento di imprese esistenti da non più di 10 anni.
Fino a 35.000 euro

Microcredito

Per le imprese già costituite o i professionisti già titolari di partita IVA, in entrambi i casi da non più di 5 anni. Per essere ammissibili al Fondo i professionisti devono essere iscritti agli ordini professionali o aderire alle associazioni professionali iscritte nell'elenco tenuto dal Ministero dello sviluppo economico ai sensi della legge 4/2013.
€ 25.000 per ciascun beneficiario

GAL Sila - Intervento 6.2.1 – Sostegno alla creazione di nuove piccole e micro imprese nel settore dei servizi al turismo sostenibile

L’intervento 6.2.1 concede un sostegno (premio) all’insediamento di nuove microimprese non agricole finalizzato al rafforzamento dell’offerta turistica di servizio e di accoglienza per il turismo, con interventi funzionali alla fruizione di itinerari ed infrastrutture già esistenti o valorizzati nell’ambito tematico del turismo sostenibile del PAL.
L’importo del presente bando è pari ad €480.000,00.

Beni Strumentali "Nuova Sabatini" 

Misura del Ministero dello Sviluppo Economico, sostiene gli investimenti di micro, piccole e medie imprese (PMI) per acquistare o  acquisire in leasing   macchinari,  attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, software e tecnologie digitali.

Fondo Regionale per l'Ingegneria e fondo per l'occupazione e inclusione

 La Regione Calabria agevola l’accesso al credito delle PMI con sede operativa in Calabria.

Si rivolge a Microimprese, Piccole e Medie Imprese, economicamente e finanziariamente sane, costituite da almeno 4 anni, aventi unità operativa in Calabria ed operanti nei settori di attività specificamente previsti. 

Bando internazionalizzazione

 La   Regione Calabria mira a incrementare e qualificare   la quota di esportazione dei  prodotti e dei servizi delle   imprese  regionali  sui mercati esteri, favorendo l’apertura del sistema produttivo calabrese.
Tetto massimo € 200.000,00  

Voucher Innovation Manager

Contributo a fondo perduto sotto forma di voucher per l’acquisto di consulenze specialistiche in materia di innovazione a beneficio delle micro, piccole, medie imprese e rete di imprese. 

Tetto massimo 80.000 euro.


Bando per il sostegno delle aree degradate.Borghi e aree a rischio spopolamento

La Camera di Commercio di Cosenza intende contrastare il degrado delle zone urbane e dei borghi stimolando l'insediamento di micro e piccole imprese in specifiche aree individuate dalle Amministrazioni Comunali e destinatarie di politiche di risanamento attuate dalle stesse. 

€5.000,00 di contributo a fondo perduto 

Bando 6.2 per attività extra-agricole START-UP

Aiuti all’avviamento di attività imprenditoriali per attività extra-agricole nelle zone rurali (Start-up). Il bando è rivolto ad agricoltori, microimprese e piccole imprese, persone fisiche che avviano una nuova impresa extra-agricola in area rurale oppure a coadiuvanti familiari che diversificano la loro attività avviando nuove attività extra – agricole con sede in uno dei 39 comuni del Gal STS.
Dotazione finanziaria € 500.000,00 

Per Enti pubblici

Bando per l'efficienza energetica degli edifici pubblici Aree Interne

Un’importante misura a favore dei Comuni calabresi inseriti nella strategia regionale per le aree interne per sostenere l’efficienza energetica e l’uso dell'energia rinnovabile negli edifici pubblici.
Le risorse ammontano a complessivi €.21.420.878,00

Erasmus +. Partenariato strategico Ka2

Progetti di cooperazione transnazionale su piccola e larga scala che offrono l’opportunità a organizzazioni di diversi paesi europei di lavorare insieme per un periodo che può andare da 12 a 36 mesi.
Il progetto deve sviluppare risultati innovativi e/o svolgere un’intensa attività di diffusione e di valorizzazione di modelli o idee innovative esistenti. In questo caso, nella candidatura può essere richiesto un budget specifico per la realizzazione di Opere d’ingegno e per i relativi Eventi moltiplicatori.

Europa per i cittadini

Il programma è aperto a tutti i soggetti interessati a promuovere la cittadinanza e l’integrazione europee, in particolare a enti e organizzazioni locali e regionali, città, comuni ed enti locali, comitati di gemellaggio, centri di ricerca sulle politiche pubbliche europee, organizzazioni della società civile, organizzazioni per la cultura, la gioventù, l’istruzione e la ricerca.

L’arte che accoglie: inclusione nei musei attraverso l’utilizzo di tecnologie innovative

Un bando mirato alla realizzazione di soluzioni basate su tecnologie innovative, accessibili, efficaci ed efficienti al fine di rendere fruibili a tutti le opere d’arte all’interno dei musei. L’obiettivo è quello di individuare un modello tecnologico scalabile e replicabile da diffondere nei musei italiani per consentire un abbattimento significativo delle barriere percettive e sensoriali e psico-cognitive. In particolare Fondazione TIM indice un bando finalizzato a sostenere progetti tecnologicamente innovativi sulla base dei sette principi di Universal Design.

OCDPC n. 558 del 15 Novembre 2018 – Primi interventi urgenti di protezione civile in conseguenza degli eccezionali eventi metereologici 

Il finnziamento è rivolto a quelle Regioni colpite dagli eccezionali eventi meteo a partire da ottobre 2018. Possono presentare domabda i soggetti che hanno subito danni aventi nesso di causalità con le precipitazioni avvenute nei giorni riportati nelle apposite tabelle indicanti le date ed i Comuni in ciu è avvenuto il superamento soglia Liv.3 di precipitazioni in atto. 

L.R.22/2019 Autorecupero Del Patrimonio Immobiliare Pubblico

La nuova legge si pone come uno strumento utile per intervenire sul problema dell’emergenza abitativa, in presenza di una forte crisi economica e di esigue risorse pubbliche: gli edifici pubblici abbandonati potranno essere assegnati a individui e famiglie che rientrano nei criteri stabiliti per l’edilizia sociale, riuniti in cooperative o associazioni. Gli assegnatari contribuiranno direttamente al recupero del bene e questo loro contributo verrà scomputato dal canone di locazione. 

Invia la tua richiesta